Benvenuto nella pagina web di Igino Manfre'
Welcome in the webpage of Igino Manfre'



Nuclear Power Plant of Bohunice, Slovakia
di proprieta' dell'Enel/ owned by Enel (the former national power operator)

Il nucleare rientra dalla finestra?

Does nuclear power come back through the window?

Recentemente - qui in Italia - i media hanno sollevato un notevole polverone riportando le dichiarazioni del ministro per la transizione ecologica Roberto Cingolani in particolare che gli anti-nucleari radical-chic vorrebbero impedire il rientro dell'italia nel nucleare.
Sono andato a cercarmi i suoi interventi (tutti alla corte di Matteo Renzi, un'intervista web del 1 giugno 2021 e l'intervento alla convention di Italia Viva a Ponte di Legno del 2 settembre 2021).

Non me la voglio prendere con la definizione della gente come me (che 45 anni fa andava a manifestare a Montalto di Castro contro la costruzione della centrale nucleare), ma alla sottile conclusione sulla impossibilita' in 10 anni di installare 70 GW di impianti di produzione di energia elettrica green - che servirebbero per adeguare l'Italia al trattato di Parigi - se per autorizzare la costruzione di un solo impianto ci mettiamo 18 mesi.
Senza perdere la fiducia nei miracoli di san Mario Draghi, pur ricordando che c'e' stato un referendum che ha bandito il nucleare dall'italia, ha - di fatto - sdoganato il nucleare di quarta generazione (a Rutenio - ha detto - con raffreddamento a sali di piombo fuso), complicando non poco la vita ai cronisti che ancora non ho capito che cosa capiscono.

Prima di tutto vorrei ricordare che in Italia abbiamo tre centrali nucleari da smantellare le prime due (Garigliano e Latina) da quasi 50 anni, e da quasi 40 quella di Caorso che - pur non essendo andata mai a regime - per i 20000 anni di maledizione del nucleare si porta appresso.

In secondo luogo - aldila' di qualsiasi altra considerazione - vorrei ricordare che l'energia nucleare e' tutto fuorche' carbon free, perche' il processo di arricchimento dell'uranio necessita di ingenti quantita' di energia, al punto che circa 1/5 della energia prodotta da una centrale nucleare e' come se fosse prodotta da una centrale a combustibili fossili.

Vedi questo articolo da Rete Clima.

Salvo far ripartire le due centrali nucleari di Caorso e Montalto spente col referendum (i cui 3GWh cambierebbero pressoche' nulla), per realizzare una centrale nucleare servono 10 anni, e quindi neanche i miracoli di san Mario Draghi potrebbero farci nulla.
Inoltre il nucleare installabile (da fissione, per quello da fusione servono ancora 30 anni di ricerche) e' quello di seconda generazione. Quello di quarta generazione e' ben lontano dall'essere ready to wear.

Il problema dell'energia riguarda tutti, non solo quelli che lavorano nei settori piu' energivori: dai una occhiata a questo articolo su Megawatt e Megabyte e medita..

Recently - here in Italy - the media has raised a lot of fuss referring the statement of the italian minister for the ecological transition Roberto Cingolani said the radical-chic anti-nuclear supporters would like to prevent Italy from returning to the nuclear.
I went to look for his interventions (all at Matteo Renzi's court, a web interview of June 1, 2021 and the speech at Ponte di Legno Italia Viva's convention of 2 September 2021), both in italian.

I do not want to take it with the definition of people like me (who 45 years ago went to demonstrate in Montalto di Castro against the construction of the nuclear power plant), but to the subtle conclusion on the impossibility in 10 years to install 70 GW of green electricity production plants - which would serve to adequate Italy to Paris Treaty - if to authorize the construction of a single plant it takes 18 months.
Without losing faith in the miracles of St. Mario Draghi, while remembering the nuclear power has been banned in Italy by referendum, has opened the path to the fourth generation nuclear power plant (Ruthenium based - he said - with molten lead salts cooling), complicating the hard life of those chroniclers which do not understand what they write about.

First of all I would like to remind you that in Italy we have three nuclear power plants to be dismantled, the first two (Garigliano and Latina) to be almost 50 years, and for almost 40 years that of Caorso which - despite never having reached full capacity - due to the 20000 years curse of nuclear power.

Secondly - beyond any other consideration - I would like to remind you that nuclear energy is anything but carbon free, because the uranium enrichment process requires huge amounts of energy, to the point that about 1/5 of the energy produced from a nuclear power plant it is as if it were produced by a fossil fuel power plant.

See this article (includes English translation)from Rete Clima (italian website).

Except to restart the three ready nuclear power plants of Caorso and Montalto di Castro shutted down by referendum (whose 3GWh would change almost nothing), to building a nuclear power plant takes 10 years, and therefore not even the miracles of St. Mario Draghi could do anything about it.
In addition, the nuclear installable (from fission, for nuclear fusion plants there are still 30 years of research to wait) are of second generation. The fourth generation is far from being ready to wear .

The energy problem affects everyone, not just those who work in the most energy-intensive sectors: take a look at this article on Megawatts and Megabytes and think.




ignoranza e superstizione







Questo sito non utilizza cookies, ma i siti esterni a volte citati potrebbero provare a caricare i loro.
Sono i cosiddetti cookies di terze parti: disabilitali, e - se il tuo browser non lo permette - cambialo!
Cerca inoltre di usare un browser - come Firefox - che ti permetta di eliminare i cookies all'uscita!
Potrebbe interessarti questo video informativo sui cookies dall'Autorita' Garante della Comunicazione

This website does not use cookies