Blog8

indice Blog Index
Blog Precedente/Former Blog (7)
Blog Successivo/Next Blog (9)


dunque...

(26 settembre 2022)

ha vinto Giorgia Meloni. Osservavo che il suo manifesto comparso negli ultimi giorni della campagna elettorale era molto diverso dalla media dei "vota Antonio" ancora molto diffusi in ogni competizione elettorale Italiana.

Ma dietro al volto di questa giovane donna - ritoccato quanto basta - si nascondono il demoniaco ghigno di "Ignazzio" (La Russa) e tutto il carico di dis-valori (dal greco: valori cattivi) che la destra italiana si porta appresso, principalmente razzismo, anti-europeismo, ignoranza, chauvinismo..

Il centrodestra ha fatto il pieno: ha maggioranza assoluta sia alla camera che al senato, anche se le differenze tra i tre movimenti componenti potranno evidenziarsi col tempo.
Intanto, in base alle prime azioni del nuovo governo, lo spread potra' ricominciare a crescere... con la Banca Centrale Europea che ha smesso di acquistare titoli di stato...

Povera Italia, povera Europa.




Un voto a sinistra

Il prossimo 25 settembre andremo a votare per il rinnovo del parlamento.
E' molto importante che ci si vada: non votare equivale a far votare la maggioranza, e questa volta si rischia di mandare la destra post-fascista, sovranista, trumpiana al potere.
A confronto i passati governi Berlusconi con i loro danni da incompetenza diffusa (o criminale conflitto di interessi) sarebbero una passeggiata.
E' necessario fermare questa destra.

In questo senso reputo che il PD abbia fatto una grande cazzata tenere fuori Conte ed i 5 stelle dall'alleanza di sinistra, ma questo c'e'.

C'e da usare (bene) i soldi del PNRR un quarto dei quali ci sono regalati dall'unione europea, ma i restanti sono un prestito che dovremo ripagare.
Meglio: dovranno ripagare le prossime generazioni.
Sprecare questa opportunita' o disperdere questi soldi in spese dall'appeal elettorale (che probabilmente sarebbero poi bocciate dalla Commissione Europea) sarebbe criminale.

Nella confusione che regna sovrana, con una legge elettorale raffazzonata dopo i tagli della Corte Costituzionale e' fondamentale indicare - mediante la preferenza - i candidati che piu' sono in grado di tenere una posizione progressista, di sinistra ed ecologista.
Articolo 1 (Speranza, De Petris, Bersani), Verdi (Bonelli) e Sinistra Italiana (Fratoianni), quanto a suo tempo avremmo definito a sinistra del PC.
Ma attenzione gli esponenti principali di Verdi-SI sono candidati nel proporzionale, non saranno capilista.
Un contributo al calderone che piace alla parte post-democristiana del PD.

Il 21 agosto Roberto Speranza, dimissionario ministro della Sanita', e' stato intervistato da Lucia Annunziata a
Mezz'Ora in piu', dove - prima di Speranza - c'e' una interessantissima intervista a Giuseppe Conte.
Sinistra significa difendere il diritto di tutti ai servizi essenziali, una sanita' gratuita e realmente disponibile per tutti. Come dice Speranza nel suo intervento il governo Draghi, pur nella sua eterogeneita', aveva in programma delle modifiche importanti.


L'intervista di Roberto Speranza a Mezz'ora in piu' il 21 agosto


Nicola Fratoianni ha esposto giovedi' 10 marzo una posizione
sulla guerra in Ucraina che mi sento di condividere appieno.


Pierluigi Bersani, storico leader della sinistra intervistato da
Serena Bortone ad oggi e' un altro giorno il primo giugno,
dice delle cose molto sensate sulla guerra, sull'invio delle armi
e sull'aumento del costo della vita che io condivido in pieno

Considerare anche i paesi dell'europa orientale e' fuorviante
(i primi tre nel 1990 erano nell'URSS),
guarda i paesi dell'europa occidentale (dalla svezia in giu)...
ma l'Italia e' l'unico paese in cui le retribuzioni reali sono diminuite!




Non abbassiamo la guardia!


Diverse decine di migliaia di nuovi casi ogni giorno,
tutti noi abbiamo qualche conoscente che
seppur vaccinato (o peggio: non vaccinato) si e' presa questa ultima variante...
Si, oggi in genere e' poco piu' di una influenza...
Ma oltre 100 morti al giorno fanno un po' paura...
Prova ad immaginare: sono i passeggeri di due autobus che scompaiono
Io (ultrasessantenne residente nel Lazio) il 15 luglio sono andato a farmi la quarta dose




13 agosto 2022
E' morto Piero Angela, un grande vecchio


Da cinquant'anni ha accompagnato e stimolato
la curiosita' della mia generazione,
Questa video-intervista dello scorso anno contiene una sua raccomandazione
Quello che segue e' il suo testamento spirituale

“Cari amici, mi spiace non essere più con voi
dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura
ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto
stimolanti che mi hanno portato a conoscere
il mondo e la natura umana.

Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere
gente che mi ha aiutato a realizzare quello che
ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla
scienza e a un metodo che permette di
affrontare i problemi in modo razionale ma
al tempo stesso umano”:

“Malgrado una lunga malattia sono riuscito
a portare a termine tutte le mie trasmissioni
e i miei progetti (persino una piccola
soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…).
Ma anche, sedici puntate dedicate alla
scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia.
È stata un’avventura straordinaria, vissuta
intensamente e resa possibile grazie alla
collaborazione di un grande gruppo di autori,
collaboratori, tecnici e scienziati”.
“A mia volta, ho cercato di raccontare quello
che ho imparato.

Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte.
Cercate di fare anche voi la vostra per questo
nostro difficile Paese.

Un grande abbraccio
Piero Angela”




Non abbassiamo la guardia!


Oltre centomila casi ogni giorno (144mila!),
tutti noi abbiamo qualche conoscente che
seppur vaccinato (o peggio: non vaccinato) si e' presa questa ultima variante...
Si, in genere e' poco piu' di una influenza...
Ma oltre 100 morti al giorno fanno un po' paura...
Io (residente nel Lazio) dalle 24 di mercoledi' 13
cerchero' di prenotarmi per fare al piu' presto la quarta dose.




Per la natura siamo come formiche

Se un terreno viene inondato, la societa' di un formicaio che e' su quel terreno viene distrutta.
La stessa cosa quando un gruppo umano - un paese - viene distrutto da un terremoto.
Poi, probabilmente, il sole torna a splendere nuovamente, come se nulla fosse accaduto.

Nella notte del 22 giugno nel sud-est dell'afghanistan c'e' stato un gigantesco terremoto, con le tipiche migliaia di morti che in zone sottosviluppate si verificano in questi casi.

    

In case of natural events We are like ants

If a land is flooded, an anthill company that is on that land is destroyed.
The same thing when a human group - a country - is destroyed by an earthquake.
Then, probably, the sun shines again, as if nothing had happened.

On the night of June 22 in south-east Afghanistan there has been a giant earthquake, with the typical thousands of deaths that in underdeveloped areas occur in these cases.

Ho sentito dire che in Afghanistan per la guerra americana (cui ha partecipato anche l'Italia) sono stati spesi 3000 miliardi di dollari. Di questi sono rimasti a disposizione degli afghani - dei maschi - solo le armi, mentre delle distruzioni di questo paese - che fino al 1970 era una fiorente sorta di gigantesco Abruzzo in cui il tempo si era fermato agli anni '30 - ne possono godere principalmente donne e bambini.
Un paese dove i terremoti non sono mai mancati.

    

I heard that in Afghanistan for the American war (in which participated also Italy) 3 trillion dollars have been spent. Of these remained available to Afghans - to males - only weapons, while of the destruction of this country - which until 1970 was a burgeoning sort of gigantic Midlands where time had stopped in the early 1900 - of which women and children are the main user.
A country where earthquakes have never been lacking.

    

Guardando le immagini disponibili sul web la cosa che addolora e' che non e' facile distinguere le distruzioni apportate dall'uomo in 50 anni di guerra da quelle prodotte dal terremoto.
Come se quella terra oramai fosse abituata alle distruzioni.
A parte il contesto - i poveri villaggi distrutti non assomigliano certo alle vie distrutte dai bombardamenti dei russi a Kharkiv o Marjupol - la morte e la distruzione e' la stessa.

    

Looking at the images available on the web, the painful thing is that it is not easy distinguish the destructions made by man in 50 years of war from those produced by the earthquake.
As if that land was now used to destruction.
Context aside - the poor destroyed villages certainly do not resemble the streets destroyed by Russian bombing in Kharkiv or Marjupol - death and destruction it's the same.

    
Solo quei matti di Emergency e di poche altre organizzazioni non governative che sono rimaste in Afghanistan dopo la precipitosa fuga della NATO sembrano esserne coscienti.
Evidentemente c'e' qualcosa di guasto nell'uomo che spende migliaia di miliardi di dollari per distruggere il nemico di turno, mentre non e' capace di estendere servizi basilari a delle popolazioni di serie B del mondo.

     Only those madmen of Emergency and a few other NGO organizations that remained in Afghanistan after NATO's hasty flight seems to be aware of this.
Evidently there is something wrong in the man who spends trillions of dollars to destroy the enemy on duty, while he is unable to extend basic services to these B Series populations of the world.




Io scrivo, trascrivo, link-o queste cose perche' respiro
Fammi sapere cosa ne pensi per mail scrivendo a igino.manfre@gmail.com
o inviandomi un messaggio whatsapp/telegram/sms al (+39) 3358235346

I write, copy o link these things because I breathe
Let me know what you think about writing to igino.manfre@gmail.com
or sending me a whatsapp/telegram/sms message at (+39) 3358235346




Does the story of the Polish corridor remind us of anything?

Santayana, a Spanish philosopher said that those who do not remember their mistakes are doomed to repeat them.
Well, in 1939 Hitler dislike East Prussia being isolated from Germany. The Polish town of Gdansk was between the two german parts, and Hitler required to open the Polish Corridor between these two parts.
Putin doesn't look very different from Hitler ...
Since the end of the Second World War Kaliningrad (once known as Konigsberg) has been the headquarters of the Russian Baltic Sea fleet, a russian enclave between Poland and Lithuania.

Kaliningrad: Russia warns Lithuania of the consequences of the rail transit blockade
BBC article of 21 June 2022
To read more on Polish corridor

    

La storia del corridoio di Danzica non ci ricorda nulla?

Santayana, un filosofo spagnolo ha detto che chi non ricorda i propri sbagli e' condannato a ripetere i propri errori.
Beh, nel 1939 ad Hitler non piaceva che la prussia orientale fosse isolata dalla germania. La citta' polacca di Danzica era tra queste due parti della Germania, e Hitler richiese di aprire il Corridoio di Danzica tra queste due parti.
Putin non sembra molto diverso da Hitler...
Dalla fine della seconda guerra mondiale Kaliningrad (una volta detta Konigsberg) e' la sede della flotta russa del mar baltico, un enclave russo tra Polonia e Lituania.

Kaliningrad: la Russia avverte la Lituania delle conseguenze del blocco del transito ferroviario
articolo della BBC del 21 giugno 2022 (traduzione automatica)
Per leggere di piu' sul corridoio di danzica

With the article 5 of NATO Treaty there is enough to be afraid:
The North Atlantic Treaty
Signed in Washington D.C. - 4 April 1949
Last updated: 10 Apr. 2019 14:16
Article 5
The Parties agree that an armed attack against one or more of them in Europe or North America shall be considered an attack against them all and consequently they agree that, if such an armed attack occurs, each of them, in exercise of the right of individual or collective self-defence recognised by Article 51 of the Charter of the United Nations, will assist the Party or Parties so attacked by taking forthwith, individually and in concert with the other Parties, such action as it deems necessary, including the use of armed force, to restore and maintain the security of the North Atlantic area.
Any such armed attack and all measures taken as a result thereof shall immediately be reported to the Security Council. Such measures shall be terminated when the Security Council has taken the measures necessary to restore and maintain international peace and security.

     Con l'articolo 5 dello statuto della NATO ce n'e' abbastanza da aver paura:
Patto Nord-Atlantico (statuto NATO)
firmato Washington D.C. - 4 Aprile 1949
Ultimo Aggiirnamento: 10 Aprile 2019 14:16
Articolo 5
Le parti convengono che un attacco armato contro una o più di esse in Europa o nell'America settentrionale sarà considerato come un attacco diretto contro tutte le parti, e di conseguenza convengono che se un tale attacco si producesse, ciascuna di esse, nell'esercizio del diritto di legittima difesa, individuale o collettiva, riconosciuto dall'ari. 51 dello Statuto delle Nazioni Unite, assisterà la parte o le parti così attaccate intraprendendo immediatamente, individualmente e di concerto con le altre parti, l'azione che giudicherà necessaria, ivi compreso l'uso della forza armata, per ristabilire e mantenere la sicurezza nella regione dell'Atlantico settentrionale.
Ogni attacco armato di questo genere e tutte le misure prese in conseguenza di esso saranno immediatamente portate a conoscenza del Consiglio di Sicurezza. Queste misure termineranno allorché il Consiglio di Sicurezza avrà preso le misure necessarie per ristabilire e mantenere la pace e la sicurezza internazionali.




I don't think that sending weapons favors peace

Gino Strada said I'm not a pacifist, I'm against war .
The problem is that with the supply of all these weapons to Ukraine, peace does not seem to be approaching.
And the Ukrainians - those who remain - will find their country disintegrated but with a soaring GDP .

    

Non penso che mandare armi favorisca la pace

Gino Strada diceva non sono pacifista, sono contro la guerra.
Il problema e' che con la fornitura di tutte queste armi all'ucraina la pace non sembra avvicinarsi.
E gli ucraini - quelli che rimarranno - ritroveranno il loro paese disintegrato ma col PIL in crescita vertiginosa.

intervista a Pierluigi Bersani a
Oggi e' un altro giorno del 1 giugno 2022

Bersani afferma: Alcuni dicono Putin sara' sconfitto
ma pensare di sconfiggere una potenza nucleare e' un ossimoro



Pierluigi Bersani, storico leader della sinistra intervistato da
Serena Bortone dice delle cose molto sensate sulla guerra, sull'invio delle armi
e sull'aumento del costo della vita che io condivido in pieno
(sorry, the video is only in italian)


Considerare anche i paesi dell'europa orientale e' fuorviante
(i primi tre nel 1990 erano nell'URSS),
guarda i paesi dell'europa occidentale (dalla svezia in giu)...




Ukraine, war plus war does not make peace.
A simple truth

by Marco Tarquinio Tuesday 3 May 2022
almost automated translation

    

Ucraina, guerra più guerra non fa pace.
Una verità semplice

di Marco Tarquinio martedì 3 maggio 2022


They say more war is needed to end the war. And to us who say that it is not true, that war more war in Ukraine and everywhere means only a greater massacre of human lives and truth, they reply: so how do you stop him, Putin? Do you stop it with prayers and peace marches? With the caravans of pacifists, the Caritas missions bringing food and medicine to Ukraine and bringing the disabled and other refugees to safety? Do you stop it with the diplomacy of spineless people willing to talk to the criminal of the Kremlin? You stop him with the good intentions and good deeds that grandmothers, mothers and teachers teach children: Remember, when two hit each other, only the first one who stops is right?

Dicono che per far finire la guerra bisogna fare più guerra. E a noi che diciamo che non è vero, che guerra più guerra in Ucraina e ovunque significa solo un più grande massacro di vite umane e di verità, ribattono: e allora come lo fermate, voi, Putin? Lo fermate con le preghiere e le marce per la pace? Con le carovane di pacifisti, le missioni della Caritas che portano cibo e medicine in Ucraina e riportano in salvo i disabili e ancora altri profughi? Lo fermate con la diplomazia degli smidollati disposti a parlare con il criminale del Cremlino? Lo fermate con le buone intenzioni e con le buone azioni che le nonne, le madri e le maestre insegnano ai bambini: Ricordati, quando due si picchiano, ha ragione solo il primo che smette?

Yeah, war is for grown-ups, for real men. (Think about it: where did the photos of girls with guns and Ukrainian boys with Molotov cocktails go? Evaporated with massive adult gun supplies. Think about it: where have gone those twenty years old Russian boys, left as a soldier and not yet back, as De Gregori would sing, why did they die at the front? Boys whose mothers look in vain for some news while their bodies are not accepted back by Putin's generals).

Già, la guerra è cosa da grandi, da uomini veri. (Pensateci: dove sono finite le foto delle bambine col fucile e dei ragazzini d’Ucraina con le molotov? Evaporate con i massicci rifornimenti di armi da adulti. Pensateci: dove sono finiti i ragazzi russi di neanche vent’anni, partiti soldato e non ancora tornati, come canterebbe De Gregori, perché morti al fronte? Ragazzi dei quali le madri cercano invano qualche notizia mentre i loro corpi non vengono accettati indietro dai generali di Putin).

Yeah, war is for grown-ups. And peace is something for children. This is why we no longer make children, we like the Russians. And we make wars, Russians like us. Maybe by proxy. Wars through others. Whatever it takes. If necessary - Jeffrey Sachs' painful and bitter observation - up to the last Ukrainian. Terrible words, which could be in the mouth of the Kremlin man and are in the head of the strategists, from the West and from the East, of the new Cold War.

Già, la guerra è cosa da grandi. E la pace è roba da piccoli, da bambini. Per questo non ne facciamo più di bambini, noi come i russi. E facciamo le guerre, i russi come noi. Magari per procura. Le guerre attraverso gli altri. Costi quel che costi. Se necessario – constatazione dolente e amarissima di Jeffrey Sachs – fino all’ultimo ucraino. Parole terribili, che potrebbero stare in bocca all’uomo del Cremlino e stanno in testa agli strateghi, d’occidente e d’oriente, della nuova guerra fredda.

Once they said God wants it, today someone still dares to say it, but now it is enough to say the people want it, indeed that people want it. He absolutely wants it. And this too is populism, and of the worst kind.

War plus war, then, not to resist, not to free, but to win, and at that point, only at that point, finally end the new and atrocious stage of adults's eternal war that destroys children's life and peace.

Una volta si diceva Dio lo vuole, oggi qualcuno si azzarda ancora a dirlo, ma ormai basta dire il popolo lo vuole, anzi quel popolo lo vuole. Assolutamente lo vuole. E anche questo è populismo, e della peggior specie.

Guerra più guerra, allora, non per resistere non per liberare, ma per vincere, e a quel punto, solo a quel punto, far finire finalmente la nuova e atroce tappa dell’eterna guerra dei grandi che distrugge la vita e la pace dei piccoli.

No, a thousand times no. But we, who want peace and ask for immediate truce, how do we stop Putin? We who listen to Pope Francis who calls power games madness, rearmament a shame and war sacrilegious. We who take an example from Gandhi, King, Mandela, Capitini and Tonino Bello (even if they are almost all dead people killed or too young). We who believe in nonviolent resistance even to tank warfare. We who get excited and mobilize not to leave alone the Green Ribbons of the brave and unarmed Russian objectors to Putin's regime. We who are enthusiastic about the Ukrainians who face the military columns from the east with pure voice, raised hands and yellow-blue flags.

No, mille volte no. Ma noi, che vogliamo pace e chiediamo tregua immediata, come lo fermiamo Putin? Noi che diamo ascolto a papa Francesco che chiama i giochi di potere «follia», il riarmo una «vergogna» e la guerra «sacrilega». Noi che prendiamo esempio da Gandhi, King, Mandela, Capitini e Tonino Bello (anche se è quasi tutta gente morta ammazzata o troppo giovane). Noi che crediamo in una resistenza nonviolenta persino alla guerra dei carri armati. Noi che ci emozioniamo e ci mobilitiamo per non lasciar soli i Nastri Verdi dei coraggiosi e disarmati obiettori russi al regime di Putin. Noi che ci entusiasmiamo per gli ucraini che affrontano con pura voce, mani alzate e bandiere giallo-blu le colonne militari venute da est.

I don't know how many times they have asked us: you who say you are nonviolent, how do you stop Putin?

(The same Putin who, through his henchmen, supported - but only a few reproach him - the black ship that in the Mediterranean has hunted far and wide for those who help the dark-skinned refugees, escaped from other wars that maybe we arm, but we prefer not to see and not to recognize).

Non so più quante volte ce lo hanno chiesto: voi che vi dite nonviolenti, come lo fermate Putin?

(Lo stesso Putin che attraverso i suoi scherani ha sostenuto – ma questo glielo rinfacciamo in pochi – la nave nera che nel Mediterraneo ha dato in lungo e in largo la caccia a chi soccorre i profughi dalla pelle scura, scappati da altre guerre che magari armiamo, ma preferiamo non vedere e non riconoscere).

Sorry. But you, you others, you who have the only answer - war - and all the weapons, all the strategies and all the right calculations, have you perhaps stopped Mr. Putin? Or are you joining him in the new war of the worlds? Tell us how you stop it, you who would like to forbid us even to say that an Earth full of weapons is not a safe place, but it is a world that does not know how to live in peace and therefore is preparing to make humanity lose the next war.

Scusate. Ma voi, voi altri, voi che avete l’unica risposta – la guerra – e tutte le armi, tutte le strategie e tutti i calcoli giusti, lo avete forse fermato il signor Putin? O vi state facendo suoi soci nella nuova guerra dei mondi? Diteci come lo fermate voi che vorreste proibirci anche solo di dire che una Terra più piena di armi non è un posto sicuro, ma è un mondo che non sa vivere la pace e dunque si prepara a far perdere all’umanità la prossima guerra.

When I was young, I placed in front of my eyes, on my desk, a sentence by Leo Longanesi When we can write the whole truth, we won't remember it anymore. It was a warning. I took it off, for a long time now. The time to tell the truth is always now. No one has the truth in their pocket, and truth is a road, but there are simple truths. Heroes are those who do not kill.

And war plus war does not make peace.

Quando ero giovane, mi ero piazzato davanti agli occhi, sulla scrivania, una frase di Leo Longanesi Quando potremo scrivere tutta la verità, non ce la ricorderemo più. Era un monito. L’ho tolta, ormai da parecchio tempo. Il tempo di dire la verità è sempre adesso. Nessuno ha la verità in tasca, e la verità è una strada, ma ci sono verità semplici. Gli eroi sono quelli che non uccidono.

E guerra più guerra non fa pace.




Su Bucha non si puo' tacere

    

One cannot be silent about Bucha

Cosa e' stato trovato a Bucha deve essere commentato
(da Der Spiegel 5 aprile 2022, traduzione automatica)

    

What found in Bucha must be commented
from Der Spiegel, april 5, 2022



Ecco cosa ha fatto Putin ai giovani Russi




Manifestante contro la guerra in Ucraina arrestato a Mosca
da Via Delle Storie,
trasmesso su Rai1 alle 23 dell' 11 aprile 2022
(sorry, the video is in italian)




10 febbraio 2022 - Bernie Sanders al congresso USA

    

February 10, 2022 - Bernie Sanders at the US Congress


da RadioRadio

Podcast di tutta la citta' ne parla (RAI Radio3)
sulle assicurazioni date dalla NATO alla Russia
che allo scioglimento del Patto di VArsavia
la NATO non si sarebbe estesa ad Est.


Questo intervento e' del 10 febbraio 2022, mentre Putin faceva le grandi manovre ai confini dell'Ucraina, prima dell'invasione.
Quello che sta succedendo ora in Ucraina conferma che
Bernie Sanders e'un grande vecchio, troppo intelligente e sveglio
per poter essere controllato dall'industria americana
che troppo spesso gestisce l'inquilino della Casa Bianca.
Troppo intelligente e sveglio per diventare presidente degli USA,
e infatti non lo e' diventato...
articolo da Der Spiegel uscito nel 2009
sullo stesso argomento da Der Spiegel del febbraio 2022

    

This intervention took place on February 10, 2022, while Putin was doing
the great maneuvers on the borders of Ukraine, before its invasion.
What is happening now in Ukraine confirms that
Bernie Sanders is a great old man, too clever and smart
to be controlled by American industry
that too often manages the tenant of the White House.
Too clever and smart to become president of the USA,
and in fact he is not...
piece from Der Spiegel printed in 2009
about the same subject article from Der Spiegel of february 2022



Investimenti per la difesa (2019-2022)
(In euro con metodologia Mil€x)
fonte: Corriere della Sera ed altre informazioni disponibili
L'attuale spesa rappresenta l'1,4% del PIL.
Passare al 2% del PIL significherebbe sottrarre 11 miliardi
ad altri capitoli di spesa pubblica.

Anche oggi, l'aggressione di Putin all'Ucraina, dimostra che
le armi non si fermano con le armi
ma si rischia una terribile escalation che potrebbe portare alla fine di questo mondo




Abolire la guerra unica speranza per l'umanità

    

war abolition the only chance for mankind


bella immagine di Gino Strada da una sua intervista pubblicata su corriere.it nel 2018
nice picture of Gino Strada from an interview of his published on corriere.it in july 2018


A otto mesi dalla morte di Gino Strada link-o questo suo intervento del 2015 in occasione del ricevimento del Right Livelihood Award 2015 a Stoccolma.
Diceva: Non sono pacifista, sono contro la guerra
e
Solo dei cervelli poco sviluppati, nel terzo millennio, possono pensare alla guerra come uno strumento accettabile per la risoluzione dei conflitti

    


Eight months after the death of Gino Strada I link his speech at the reception of the Right Livelihood Award 2015 in Stockholm.
He used to say: I'm not a pacifist, I'm against war
and
Only underdeveloped brains, in the third millennium, can think of war as an acceptable tool for conflict resolution.

ancora serve fare armi? (27 marzo 2022)

spese militari della Repubblica Italiana


Investimenti per la difesa (2019-2022)
(In euro con metodologia Mil€x)
fonte: Corriere della Sera ed altre informazioni disponibili
L'attuale spesa rappresenta l'1,4% del PIL.
Passare al 2% del PIL significherebbe sottrarre 11 miliardi
ad altri capitoli di spesa come la sanita' o l'istruzione

In piena pandemia, circa 2 anni fa (aprile 2020), per strada ho visto questo manifesto parzialmente strappato

An F-35 fighter-bomber is worth 1,100 places in intensive care.
The virus is not shot: money for health care, not for war

Come dare torto a chi ha stampato questo manifesto?
Forse chi lo ha danneggiato canta fratelli d'italia dal balcone e pensa di dover ancora respingere lo straniero sul piave...

Poi, cercando sul web, trovai questo intervento di Gino Strada (fondatore di Emergency) a Piazza Pulita su La7.

da
youtube
Dove Gino Strada informava (eravamo nell'aprile del 2020) che - nel silenzio totale - stava passando l'idea di spendere 2 miliardi e 300 milioni di euro per costruire 2 sottomarini.
(il 5 marzo 2021 e' stato firmato il contratto con Fincantieri)
Sono d'accordissimo con Gino Strada: aumentare le spese militari e' un crimine sociale.
La nostra sudditanza al blocco contrapposto a Putin, lo stesso che ci ha portato in Afghanistan - si e' visto con quale risultato - ci rende possibile campo di battaglia.
Per evitare questo Draghi ed i suoi omologhi vogliono aumentare le spese militari portandole al 2% del PIL.

Al piu' si deve creare un esercito europeo, ed in quest' ambito - forse - discutere se destinare una parte delle finanze dei paesi europei.
Ma la resistenza del popolo Ucraino dimostra che e' essenziale la condivisione di un obiettivo (la difesa del proprio paese), e che l'impegno, e la condivisione possono piu' delle armi.
Quindi anche oggi, la resistenza dell'Ucraina alla aggressione di Putin dimostra che le armi non si fermano con le armi ma si rischia una terribile escalation che potrebbe portare alla fine di questo mondo.



la nostra bellissima astronave
our wonderful spaceship
dal sito acegif.com ©
altre informazioni dal blog EMOUT




Una donna coraggiosa

Marina Ovsyannikova irrompe con un cartello al tg di prima serata di Channel One del 14 marzo

    

A brave woman

Marina Ovsyannikova bursts in with a sign on Channel One's March 14th prime time news


No alla guerra
e sotto, in russo, Fermate la guerra,
non credete alla propaganda,
qui vi stanno mentendo

firmato di nuovo in inglese:
Russi contro la guerra

Prima di essere arrestata ha registrato il video seguente

     No to war
and below, in russian, Stop the war,
don't believe the propaganda,
here they are lying to you

signed in english again:
Russians against war

before being arrested recorded the following video

Quello che avviene in Ucraina è un crimine.
La Russia è il Paese aggressore.
La responsabilità ricade su una sola persona: Putin.
Mio padre è ucraino, mia madre è russa,
e non sono mai stati nemici.
La Russia deve fermare immediatamente questa guerra fratricida.
Purtroppo negli ultimi anni ho lavorato a Channel One, occupandomi della propaganda del Cremlino e ora ne provo molta vergogna, perché ho consentito di dire bugie alla nazione e di zombizzare i russi.
Abbiamo taciuto nel 2014, quando tutto questo era solo all’inizio.
Non siamo scesi in piazza quando il Cremlino ha avvelenato Navalny.
Abbiamo solo osservato in silenzio questo regime disumano.
E ora ci ha voltato le spalle tutto il mondo, e altre dieci generazioni non si potranno togliere la macchia di questa guerra

Noi russi siamo persone intelligenti.
E' nostro potere fermare tutta questa follia
Andate a protestare. Non abbiate paura di niente.
Non possono rinchiuderci tutti.

Video sottotitolato da corriere.it

     What happens in Ukraine is a crime.
Russia is the aggressor country.
The responsibility falls on only one person: Putin.
My father is Ukrainian, my mother is Russian,
and they have never been enemies.
Russia must stop this fratricidal war immediately.
Unfortunately in the last few years I have worked on Channel One, taking care of the Kremlin's propaganda and now I'm very ashamed of it, because I allowed to lie to the nation and to zombize the Russians.
We kept silent in 2014, when all this was only just beginning.
We didn't take to the streets when the Kremlin poisoned Navalny.
We have only silently observed this inhuman regime.
And now the whole world has turned its back on us, and ten more
generations will not be able to remove the stain of this war.

We Russians are intelligent people.
It is our power to stop all this madness.
Go protest. Don't be afraid of anything.
They can't lock us all up.

Subtitled video in italian from corriere.it




Una posizione che condivido


Nicola Fratoianni ha esposto giovedi' 10 marzo una posizione
sulla guerra in Ucraina che mi sento di condividere appieno.







Putin invades Ukraine, a sovereign country,
but many russians dislike this.
Putin ha invaso l'Ukraina, un paese sovrano,
ma a molti russi questo non sta bene




Yelena Osipova, 76 anni

    

Yelena Osipova, 76 years


3 marzo/march 3 (foto Reuters')


12 marzo/march 12

    
19 marzo/march 19>
(photo Alexei Smagin/Kommersant)

All’eta di 76 anni, Yelena Osipova è diventata famosa in tutto il mondo come simbolo delle proteste russe contro l’invasione dell’Ucraina.
E' stata arrestata il 3 marzo rilasciata il 5, e' scesa nuovamente in piazza il 6, il 12 ed il 19 quando e' stata arrestata nuovamente.
Cappotto grigio, cappello in testa e un grande sciarpone a scacchi è scesa in piazza a San Pietroburgo per dire basta alla guerra voluta da Putin. Reggeva in mano dei cartelli con scritte per la pace. Su uno c’era scritto: Soldato, lascia cadere la tua arma e sarai un vero eroe!. Mentre era in piazza con gli altri manifestanti russi per la pace, due agenti l’hanno avvicinata e l’hanno portata via tra gli applausi degli altri pacifisti, scesi in piazza in migliaia. Complessivamente, dal 24 febbraio al 10 marzo più di 10.000 le persone sono state arrestate in Russia durante le proteste contro l’aggressione all’Ucraina (secondo il sito indipendente Ovd-Info che si occupa della tutela dei diritti umani in Russia).
     At the age of 76, Yelena Osipova became famous throughout the world as a symbol of Russian protests against invasion of Ukraine.
She was arrested on March 3, released on 5, and took to the streets again on 6, on 12 and 19 when she has been arrested again.
Gray coat, hat on his head and a large one checkered scarf took to the streets in St. Petersburg to say enough for Putin's war. She was holding signs with written for peace. On one was written: Soldier, drop the your weapon and you will be a true hero!. While she was in the square with the others Russian peace protesters, two agents approached her and they took her away to the applause of the other pacifists, they got out in the square in thousands. Overall, from February 24 to March 10 more than 10,000 people were arrested in Russia during protests against the aggression against Ukraine (according to the site independent Ovd-Info which deals with the protection of human rights in Russia).

Zombie


Zombie dei Cranberries (qui il video ufficiale degli anni 90) sta diventando
l'inno della contestazione interna alla guerra di Putin
Cranberries' Zombie (here the 90ies official video) is becoming
the anthem of the internal protest against Putin's war

La canzone e' ispirata ad un attentato in Irlanda del nord
dove un bambino perse la vita
La guerra dell'irlanda del nord (i Cranberries erano irlandesi)
- una guerra a bassa intensita' (come la definiscono i generali) -
ha fatto oltre 3000 morti in 30 anni
Gli zombi sarebbero coloro che non vedono, ormai assuefatti - come dei morti viventi - l'insensatezza della violenza senza fine capace di spezzare il cuore di un'altra madre.
     The song is inspired by an attack in Northern Ireland
where a child lost his life
The war in northern Ireland (or the troubles as British call it)
- a low intensity war (as generals define it) - made more than 3000 deads in 30 years.
Zombies would be those who do not see, now as addicted as the undead, the senselessness of violence never ending capable of breaking another mother's heart.




Donne contro la guerra arrestate in questi giorni a Mosca
cantano zombie dei Cranberries
Putin e i suoi generali hanno preso male le misure:
oggi e' molto piu' difficile impedire alle idee di circolare

Zombie dei Cranberries sta diventando l'inno della resistenza interna alla guerra Putin
     Women against the war arrested in these days in Moscow
sing Cranberrie's zombie
Putin and his generals have taken wrong measures:
today is much more difficult to stop the circulation of ideas

Cranberries' Zombie in becoming the anthem of internal resistance to Putin's war

Another head hangs lowly
Child is slowly taken
And the violence, caused such silence
Who are we mistaken?
But you see, it's not me
It's not my family
In your head, in your head, they are fighting
With their tanks, and their bombs
And their bombs, and their guns
In your head, in your head they are crying
In your head, in your head
Zombie, zombie, zombie-ie-ie
What's in your head, in your head
Zombie, zombie, zombie-ie-ie, oh

    

Un'altra testa pende bassa
Il bambino viene preso lentamente
E la violenza, ha causato un tale silenzio
Ci sbagliamo?
Ma vedi, non sono io
Non è la mia famiglia
Nella tua testa, nella tua testa, stanno combattendo
Con i loro carri armati e le loro bombe
E le loro bombe e le loro pistole
Nella tua testa, nella tua testa piangono
Nella tua testa, nella tua testa
Zombie, zombie, zombie-ie-ie
Cosa c'è nella tua testa, nella tua testa
Zombie, zombie, zombie-ie-ie, oh

Do, do, do, do
Do, do, do, do
Do, do, do, do
Do, do, do, do
Another mother's breaking
Heart is taking over
When the violence causes silence
We must be mistaken
It's the same old theme
Since nineteen-sixteen
In your head, in your head, they're still fighting
With their tanks, and their bombs
And their bombs, and their guns
In your head, in your head, they are dying
In your head, in your head
Zombie, zombie, zombie-ie-ie
What's in your head, in your head
Zombie, zombie, zombie-ie-ie
Oh oh oh oh oh oh oh, ay, oh, ya ya

    

Do, do, do, do
Do, do, do, do
Do, do, do, do
Do, do, do, do
Un'altro cuore spezzato di madre
sta prendendo il sopravvento
Quando la violenza fa ammutolire
Forse ci sbagliamo, ma
e' lo stesso vecchio argomento
Dal 1916
Nella tua testa, nella tua testa, stanno ancora combattendo
Con i loro carri armati e le loro bombe
E le loro bombe e le loro pistole
Nella tua testa, nella tua testa, stanno morendo
Nella tua testa, nella tua testa
Zombie, zombie, zombie-ie-ie
Cosa c'è nella tua testa, nella tua testa
Zombie, zombie, zombie-ie-ie
Oh oh oh oh oh oh oh, ay, oh, ya ya




Spese militari nel 2020

    

Military spending in 2020

fonte/source Stockholm International Peace Research Institute
https://www.sipri.org/

778 MILIARDI US$ - USA

La spesa militare che colloca al primo posto gli Usa (+4,4% sul 2019, ma -10% rispetto al 2011). Tra le voci di bilancio che hanno contribuito all’incremento c’è anche l’aggiornamento dell’arsenale nucleare
    

US$ 778 BILLION - USA

Military spending that places the US in first place (+ 4.4% on 2019, but -10% compared to 2011). Among the budget items that contributed to the increase there is also the upgrade of the nuclear arsenal

252 MILIARDI US$ - CINA

Al secondo posto dei Paesi con la spesa militare più alta c’è la Cina con 252 miliardi di dollari, in aumento dell’1,9% rispetto al 2019 e del 76% (-24%) rispetto al 2011. Al terzo posto si colloca l’India con una spesa di 72,9 miliardi
    

US$ 252 BILLION - CHINA

In second place of the countries with the highest military spending is China with 252 billion dollars, up 1.9% compared to 2019 and 76% (-24%) compared to 2011. In third place is India with an expenditure of 72.9 billion

61,7 MILIARDI US$ - RUSSIA

È la spesa militare complessiva con cui la Russia nel 2020 si è piazzata quarta a livello mondiale: +2,5% rispetto al 2019, ma -6,6% rispetto al budget iniziale per il 2020. Il dato che riflette le conseguenze economiche della pandemia
    

US$ 61.7 BILLION - RUSSIA

It is the overall military expenditure with which Russia in 2020 placed fourth world level: +2.5% compared to 2019, but -6.6% compared to the initial budget for the 2020. The figure that reflects the economic consequences of the pandemic

325 MILIARDI US$ – altri membri della NATO

Nel 2020 la spesa di tutti gli altri Stati della Nato è stata di circa 325 miliardi di US$ (1.103 miliardi di US$ includendo gli USA)
    

US$ 325 BILLION - other NATO members

In 2020 the expenditure of all the other NATO member states has been approximately US$ 325 billions (US$ 1,103 billion including the USA)

1.416,7 miliardi di US$ il totale di questi quattro voci,
1981 miliardi US$ in tutto il mondo
US$ 1.416,7 billion total of these four items,
US$ 1981 billion worldwide

Leggi questo articolo / Read this piece




330 miliardi US$ - per sradicare la fame nel mondo entro il 2030

Eliminare la fame nel mondo è una sfida difficile ma possibile. Secondo lo studio pubblicato da un'aggregazione internazionale di diverse organizzazioni di ricerca, per riuscire a centrare l'obiettivo entro il 2030 sarebbero necessari 330 miliardi di dollari.
    

US$ 330 billion - to eradicate world hunger within 2030

To eradicate world hunger is a difficult but possible challenge. According to the study published by an international aggregation of several research organizations, 330 billion dollars would be needed to achieve the goal by 2030.




Quelle stesse frontiere ad est della unione europea che oggi si aprono per gli ucraini in fuga dalla guerra, fino a poche settimane erano serrate per gente che non veniva dall'ucraina e che veniva lasciata morire di freddo.
Fin quando gente come Putin vuole imporre le sue volonta' nel mio paese io ho diritto di oppormi, e se l'unico linguaggio che questa gente comprende e' quello delle armi la tentazione e' quella di armarmi per difendere il mio paese.
Il mio paese e' l'Europa.
Penso che il mondo dovrebbe essere smilitarizzato ed i confini abrogati.
Cio' che e' pazzesco e' che proprio le azioni come quella di Putin di invadere a suo piacimento un paese indipendente offre giustificazioni a coloro che spingono per un sempre maggiore aumento delle spese militari.
Oggi il parlamento italiano - in linea con quelli degli altri paesi europei - ha approvato di inviare in ucraina centinaia di milioni di euro di armamenti.
Anche se e' impossibile non approvare i partigiani ucraini, trovo difficile approvare a cuor leggero queste decisioni dei parlamenti nazionali.

    

Those same borders to the east of the European Union that are now open to Ukrainians fleeing the war, up to a few weeks they were closed for people who did not come from ukraine and were left to die of cold.
As long as people like Putin want to impose his willing in my country I have the right to oppose, and if the only language these people understand is that of weapons, the temptation is to arm myself to defend my country.
My country is Europe.
My opinion is that the world should be demilitarized and borders abrogated.
What is crazy is that actions like Putin's are invading his own liking an independent country offers justifications to those who push for a ever greater increase in military spending.
Today the Italian parliament - in line with those of other European countries - approved to send hundreds of millions of euros worth of armaments to Ukraine.
Although it is impossible not to approve the Ukrainian partisans, I find it difficult to approve with a light heart these decisions of national parliaments.



Io scrivo, trascrivo, link-o queste cose perche' respiro
Fammi sapere cosa ne pensi per mail scrivendo a igino.manfre@gmail.com
o inviandomi un messaggio whatsapp/telegram/sms al (+39) 3358235346

I write, copy o link these things because I breathe
Let me know what you think about writing to igino.manfre@gmail.com
or sending me a whatsapp/telegram/sms message at (+39) 3358235346



Due documentari molto interessanti di arte sulla Russia sotto Putin

    

Two very interesting movie from arte about Russia under Putin

La Russia di Putin: il veleno autoritario

Un documentario di arte (canale televisivo franco-tedesco) di qualche mese fa
ma trasmesso il 22 febbraio scorso (link)
L'informazione e' la piu' grande arma contro le minacce di Putin e complici.
Il video e' in francese (ma e' disponibile anche in tedesco) sottotitolato in italiano

    

Putin's Russia: the authoritarian poison

A documentary of arte (Franco-German tv channel) edited few months ago
but broadcast last February 22nd (link)
Information is the greatest weapon against the threats of Putin and accomplices.
The video is in French subtitled in Italian but is available also in german with english, spanish or polish subtitles

Anche molto interessante, sempre da arte, e' questo altro documentario trasmesso a capodanno 2022 (link)
Il video e' in tedesco (ma e' disponibile anche in francese) sottotitolato in italiano

     Also very interesting, always from arte, is this other movie broadcast last january 1st 2022 (link)
The video is in German subtitled in Italian but is available also in french with english, spanish or polish subtitles




I bambini vittime innocenti...

Una guerra fa morti, ma i bambini cosa c'entrano?
L'aggressione di Putin all'ukraina, l'assedio di Kiev dimostrano che ha fatto rinascere la grande Russia imperiale ed e' tornata forte .
Forse quando questo incubo sara' finito sulla piazza ex-rossa qualcuno gli costruira' un arco di trionfo.
Ma lui sara' una macchia per la storia dell'umanita' come ce ne sono stati tanti altri.
Questo video di Save the children e' di una decina di anni fa, quando la guerra in Siria era lontana da casa nostra...
In questo video una bambina europea (come tante oggi in Ukraina) viene coinvolta in una guerra (come quella che Putin ha dichiarato unilateralmente all'Ukraina)
    

Children innocent victims...

A war produce deads, but what do children have to do with it?
Putin's aggression against ukraina, the Kiev siege to prove he revived great imperial Russia that is back strong again.
Maybe when this nightmare will be over someone will built a triumphal arch in former-red square.
But he will remain a stain on the history of humanity as there have been so many others.
This Save the children video is about ten years old, when the war in Syria was far from us ...
In this video a European girl (like many in Ukraine today) is involved in a war (like the one Putin declared unilaterally to Ukraine)


from youtube: https://www.youtube.com/watch?v=RBQ-IoHfimQ

Ricordo che nell'estate del 1993, con due figlie piccole eravamo in puglia con degli amici,
C'era la guerra dall'altra parte del mare, nella ex-Yugoslavia, e gli aerei della Nato, pur non partecipando facevano spesso voli di ricognizione, decollando ed atterrando dall'aereoporto di Gioia del Colle.
Spesso i cacciabombardieri passavano li accanto, ma un giorno si sente un baccano infernale, uno di questi aerei da guerra arriva radente dal mare,
Un rumore assordante, la bambina piu' grande (tre anni) scoppio' a piangere...
io dissi (tra me e me, forse) ...e non hanno sganciato nessuna bomba!
     I remember that in the summer of 1993, with two small daughters we were in Puglia with some friends,
There was the war on the other side of the adriatic sea, in the former-Yugoslavia, and NATO planes, even if they did not participate they often made recognition flights, taking off and landing from the nearby Gioia del Colle airport.
Often the fighter-bombers passed above our heads, but one day we hear a hellish din, one of these war-planes comes grazing from the sea,
A deafening noise, the eldest girl (three years old) burst into tears ...
I said (to myself, perhaps) ...and they didn't drop any bombs!






Putin ha iniziato stanotte l'invasione dell'Ukraina, ma la cosa peggiore e' che nel suo messaggio annuncia di voler mettere fine ad un governo legittimamente eletto in un paese confinante che lui definisce cricca. Cio' e' inammissibile, e con cio' Putin si rivela - ancora una volta - un dittatore senza scrupoli.
Una cosa simile accadde nel 1938 quando la societa' delle nazioni avallo' la richiesta di Hitler di incorporare l'attuale repubblica Ceca nel terzo reich.
Spero che i Russi riescano a rendersi conto che questa non e' una partita a risiko ma una guerra, che riescano a fermare Putin che, con le sue nostalgie imperiali, costituisce la piu' grande minaccia per la pace in Europa dai tempi della seconda guerra mondiale.
     Putin started tonight the invasion of Ukraine, but the worst part is that in his message announces that he wants to put an end to a legitimately elected government in a neighboring country that he calls a clique. This is inadmissible, and with it Putin reveals himself - once again - an unscrupulous dictator.
A similar thing happened in 1938 when the Society of Nations endorsed Hitler's request to incorporate the present Czech republic into the third reich.
I hope that the Russians will be able to realize that this is not a risiko game but a war, that they will be able to stop Putin who, with his imperial nostalgia, constitutes the greatest threat to peace in Europe since the Second World War.
In 50 anni di presenza cosciente a questo mondo ne ho viste diverse di applicazioni di sovranita' limitata, molti dei quali americani (Cile, Nicaragua, Afghanistan, Iraq), diversi Sovietici (Cecoslovacchia, Polonia, Afghanistan), Europei (Algeria, Libia, Serbia-Kossovo), Russi (Khazakistan): cio' mi permette di asserire che non c'e' alcun imperialismo buono, e l'autodeterminazione dei popoli (quella vera) e' l'unica soluzione per ogni tipo di problema.      In 50 years of conscious presence in this world I have seen several applications of limited sovereignty , many of which Americans (Chile, Nicaragua, Afghanistan, Iraq), several Soviets (Czechoslovakia, Poland, Afghanistan), Europeans (Algeria, Libya, Serbia-Kosovo), Russians (Khazakistan): this allows me to assert that there is no good imperialism, and the self-determination of the peoples (the real one) is the only solution for any kind of problem.
Stanotte, poco prima che Putin desse avvio all'invasione dell'Ukraina, ho cercato di ascoltare il discorso di Putin della sera del 21 febbraio scorso (oltre un'ora) nel quale - con tecnica derivata dalle armi di distrazione di massa di americana memoria - rielabora la storia del '900 a suo piacimento, cercando di giustificare le ragioni che ieri sera lo hanno condotto a invadere l'Ukraina.
Il video - su youtube - e' doppiato in inglese, puo' essere comodo attivare i sottotitoli automatici.
Il canale Radio Sputnik è ampiamente supportato da fondi pubblici russi, e dal 1 marzo youtube lo ha bannato (reso irraggiungibile).
     Last night, just before Putin launched the invasion of Ukraine, I tried to listen to Putin's speech of february 21st evening of (over an hour) in which - with a technique derived from mass distraction weapons of American memory - he re-elaborates the history of the 20th century at will, trying to justify the reasons that led him to invade Ukraine last night.
The video - on youtube - is dubbed in English, it may be convenient to activate the automatic subtitles.
The Radio Sputnik channel is widely supported by Russian public funds, and since march 1st has been banned by youtube (it is become unreacheable).




E poi tutta la guerra finì
Le armi di ogni tipo
Furono messe fuori legge e le masse li portarono lieti a gigantesche fonderie in cui furono fusi e il metallo riversato nella terra
Il pentagono fu girato su un lato e dipinto di viola, giallo e verde
Tutti i confini furono cancellati
Fu vietato il massacro di animali
Tutto il low-end di Manattan divenne un prato in cui i povericristi di Bowery potevano vivere le loro fantasie al sole e venivano curati
La gente nuotava nei fiumi scintillanti sotto cieli azzurri striati solo dall'incenso versato dalle nuove fabbriche
L'energia delle armi nucleari smantellate forniva calore e luce gratuiti
La salute mondiale fu ripristinata
Un'abbondanza di verdure, frutta e cereali biologici cresceva spontaneamente lungo le autostrade abbandonate
Bandiere nazionali furono cucite insieme in tende da circo dai colori vivaci sotto le quali ai politici fu permesso di mettere in scena i loro pezzi teatrali senza pericoli
Il concetto di lavoro fu dimenticato

    

And then all war ended
Arms of every kind
Were outlawed and the masses gladly contributed them to giant foundries in which they were melted down and the metal poured back into the earth
The pentagon was turned on its side and painted purple, yellow & green
All boudaries were dissolved
The slughter of animals was forbidden
The whole of lower Manattan became a meadow in which unfortunates from Bowery were allowed to live out their fantasies in the sunshine and were cured
People swam in the sparkling rivers under blue skies streaked only with incense pouring from the new factories
The energy from dismantled nuclear weapons provided free heat and light
World health was restored
An abundance of organic vegetables, fruits and grains was growing wild along the discarded highways
National flags were sewn together into brightly colored circus tents under which politicians were allowed to perform harmless theatrical games
The concept of work was forgotten

Terry Riley, A raibow in a curved air (1969)




scritto 2 giorni prima

Qualche milione di esseri umani che parlano due lingue slave molto simili (russo ed ukraino) ma hanno la sfiga di avere un confine che li divide, stanno per essere interessati ad una guerra che rischia di avere delle conseguenze terribili, indipendentemente dalla parte in cui abit-avano.
     written 2 days before

Few million human beings who speak two very similar Slavic languages (Russian and Ukrainian) but have the bad luck of having a border that divides them, they are about to be interested in a war that risks having terrible consequences, regardless of which side the live (or used to).
Putin, il piu’ forte di turno con uno stile rinascimentale dice “mi sento minacciato se i miei nemici prosperano in zone prossime al mio territorio”. Definisce quindi “cricca” i governanti di questi paesi vicini (nel tentativo di delegittimarli), e appoggia le iniziative di autogoverno di una parte degli abitanti di quei territori.      Putin, the strongest on duty with a Renaissance style says "I feel threatened if my enemies thrive in areas close to my territory". He therefore defines the rulers of these neighboring countries as a "clique" (in an attempt to de-legitimize them), and supports the self-government initiatives of some of the inhabitants of those territories.
I governi coinvolti confondono – volontariamente – i confini con barriere fisiche insormontabili, immodificabili, sacri ed inviolabili. Sono passati 500 anni dal rinascimento, ma Putin sembra trascurare che lui ed i suoi amici debbono la loro ricchezza agli scambi commerciali con i “nemici”, che da alcuni decenni questi stessi scambi si sono dematerializzati.      The governments involved - voluntarily - blur the boundaries with insurmountable, unchangeable, sacred and inviolable physical barriers. 500 years have passed since the renaissance, but Putin seems to overlook the fact that he and his friends owe their wealth to trade with "enemies", who have dematerialized these same exchanges for several decades.
E’ vero, gli abitanti del Donbass parlano russo e sono stati inclusi negli anni ’20 del secolo scorso in un contenitore chiamato Ukraina, provincia di un pre-esistente impero. Non sarebbe piu’ semplice riconoscere che ogni popolazione si autogoverni , aldila’ di confini virtualmente tracciate da una matita su una carta geografica o dai meandri di un fiume?      It is true, the inhabitants of Donbass speak Russian and were included in the 1920s in a container called Ukraina, the province of a pre-existing empire. Wouldn't it be easier to recognize that every population has the right to self-governing, beyond borders virtually drawn by a pencil on a map or by the meanders of a river?
Sono i cervelli dei piu’ forti di turno che non cambiano, convinti che con qualche migliaio di morti si possano risolvere dei conflitti un po’ piu’ complessi di una partita a Risiko. Come nel rinascimento. Ma tutto cambia: le unioni si separano, le distanze in questi cinquecento anni hanno variato incredibilmente la loro percepibilita’. Due colline del senese che nel rinascimento erano due bellicosi stati nemici, ora sono due paesini con poche centinaia di pensionati che hanno gli stessi problemi.      It is the brain of the strongest on duty that do not change, convinced that with a few thousand deaths conflicts that are a little more complex than a game of Risk can be resolved. As in the Renaissance. But everything changes: the unions separate, the distances in these five hundred years have incredibly varied in their perceptibility. Two hills in the Sienese area which in the Renaissance were two warlike enemy states, are now two villages with a few hundred retirees who have the same problems.
Ma sicuramente le guerre hanno influito da sempre sulla storia europea.      But wars have certainly always influenced European history.
83 anni fa una cricca di potenti tedeschi trascinava con motivazioni simili a quelle addotte da Putin il mondo in una terribile guerra mondiale in cui i nonni/bisnonni delle mie figlie erano si sparavano addosso, una guerra dalle cui ceneri questo continente si e’ risollevato con terribili sofferenze.      83 years ago a clique of powerful Germans dragged the world with motivations similar to those put forward by Putin into a terrible world war in which the grandparents / great-grandparents of my daughters were shooting at each other, a war from which this continent has risen with terrible suffering.
La storia sembra non averci insegnato nulla, nemmeno a Putin che ne ha fatto sfoggio.      History seems to have taught us nothing, not even to Putin who showed it off.
Forse dovremmo batterci per la eliminazione di ogni tipo di confine (anche se le teste dei potenti di turno potrebbero non accorgersene)      Maybe we should fight for the elimination of any kind of border (even if the heads of the powerful on duty may not notice it)



Because, shouldn't you care it, the risk of a war is high!
Perche', se non ci avessi fatto caso, il rischio di una guerra e' alto!

I giornalisti in tutti i paesi hanno volutamente usato l'Ucraina come un tappabuchi, notizie senza importanza, privilegiando ogni altro tipo di notizie. Solo da un paio di giorni si parla del rischio di guerra.
Il giornalismo italiano ed in particolare quello radiotelevisivo, ha dato il peggio di se' in occasione della ri-elezione del presidente della repubblica (poi con il festival di Sanremo), negando il giusto spazio a cio' che stava realmente succedendo nel mondo.
Per questo, se non lo conosci, prova ad ascoltare radio3mondo che tutte le mattine alle 6:50, dopo il gr3 per circa 25 minuti, offre la rassegna stampa dei siti online della stampa internazionale e - la domenica mattina - la rassegna dei settimanali internazionali.

Journalists in all countries have purposely used Ukraine as a stopgap, news without importance, favoring any other type of news. Only in the last days they are talking about the risk of war.




Ma un paio di mesi fa (12 dicembre 2021) un allarmante servizio di Mezz'ora in piu', il mondo che verra' fa sospettare cose terribili...


..e se dell'Ucraina in realta' non fregasse nulla a nessuno
se fosse l'occasione - con qualche migliaio di morti - di giustificare
la chiusura del nordstream2 per spingere l'Europa a comprare gas americano?
A pensare male si fa peccato ma spesso ci si piglia
(sorry: the video is in italian)




Il tokamak cinese EAST

Nella Repubblica Popolare Cinese c'e' una situazione di non-liberta' al limite della tollerabilita'.
Questo va detto perche' non vorrei che questa mia homepage venga fraintesa.
Nel frattempo Putin e sodali stanno facendo qualcosa di terribile in Khazakistan.
La corazzata Potiomkin e' un film vecchio di 100 anni, quello che si vede ad Alma-Ata, no

    

EAST chinese tokamak

In the People's Republic of China there is a situation of negated-freedom at limit of tolerability.
This must be said because I wouldn't my homepage to be misunderstood.
Meanwhile, Putin and his associates are proving they are doing something terrible in Khazakistan.
The battleship Potiomkin is a film 100 years old, what you see in Alma-Ata is not


https://www.youtube.com/watch?v=mSrfthEkvOc

Il sole artificiale cinese ha stabilito un nuovo record dopo aver raggiunto i 120 milioni di gradi Celsius per 101 secondi, secondo i media statali.
Il dispositivo
EAST (Tokamak Superconduttore Sperimentale Avanzato) progettato dalla Cina replica il processo di fusione nucleare effettuato dal sole.
Per 20 secondi EAST ha raggiunto una temperatura di picco di 160 milioni di gradi Celsius, circa 10 volte della tempeatura del centro del Sole.
L'esperimento è stato condotto presso l'Istituto di Fisica del Plasma dell'Accademia delle Scienze Cinese (ASIPP), a Hefei.
L'obiettivo finale di EAST è creare una fusione nucleare come il Sole, usando il deuterio che abbonda nel mare.
Il deuterio ricavabile da un litro di acqua di mare può produrre energia equivalente a 300 litri di benzina, attraverso una reazione di fusione nucleare.
Perché si verifichi la fusione nucleare, e' necessario sottoporre gli atomi di idrogeno a un tremendo calore e pressione in modo che si fondano insieme e, a differenza della fissione, la fusione nucleare è considerata un processo più sicuro senza scorie nucleari e potrebbe potenzialmente fornire energia pulita illimitata e costi molto bassi.
Il progetto EAST della Cina fa parte del progetto ITER (International TErmonuclear Reactor) e (ITER) che diventerà il più grande nucleare del mondo reattore a fusione dopo essere diventato operativo nel 2035.
Diversi paesi fanno parte di questo progetto, tra cui Corea del Sud, Giappone, Russia, India e Stati Uniti. Il prossimo obiettivo del progetto EAST è quello di mantenere la temperatura elevata per un lungo periodo di tempo.

(testo tradotto automaticamente da
https://www.youtube.com/watch?v=LHb8mpYewaA)

    

China’s artificial sun set a new record after it ran at 120 million degrees Celsius for 101 seconds, according to state media.
The Experimental Advanced Superconducting
Tokamak (EAST) device designed by China replicates the nuclear fusion process carried out by the sun.
For 20 seconds, EAST also achieved a peak temperature of 160 million degrees Celsius, about 10 times the temperature of the center of the Sun.
The experiment was conducted at the Institute of Plasma Physics of the Chinese Academy of Sciences (ASIPP), in Hefei.
The ultimate goal of EAST is to create nuclear fusion like the Sun, using deuterium abound in the sea.
Deuterium from one-litre of seawater can produce energy equivalent to 300 liters of gasoline, through a nuclear fusion reaction.
For nuclear fusion to occur, tremendous heat and pressure are applied to hydrogen atoms so that they fuse together and unlike fission, Nuclear fusion is considered a safer process with no nuclear waste and could potentially provide unlimited clean energy and very low costs.
China’s EAST project is part of the International Thermonuclear Experimental Reactor (ITER) facility which will become the world’s largest nuclear fusion reactor after it becomes operational in 2035.
Several countries are a part of this project, including South Korea, Japan, Russia, India, and the United States. The next goal for the EAST project is to maintain the high temperature for a long period of time.


(text from
https://www.youtube.com/watch?v=LHb8mpYewaA)


Energia Nucleare da fissione,
no grazie

    

Fission Nuclear Power,
no thanks



My Opinion about the European Commission statement
about the ecologicity of fission nuclear power
La mia opinione sulla considerazione di ecologicita'
del nucleare da fissione secondo la Commissione Europea

Le mezze parole del ministro per la transizione ecologica italiano hanno trovato eco nella ecologicizzazione del nucleare nel documento della Commissione Europea sulla tassonomia delle fonti energetiche.
Questo documento della commissione del luglio 2020 (quando eravamo impegnati in altri problemi) includeva l'idrogeno ma non il nucleare

Anno nuovo, vita nuova e, come rivelato dalle agenzie e raccolto dai siti piu' attenti, nelle teste dei commissari il nucleare sta virando al verde, riacquistando una fantastica verginita'.

Solo tre luoghi: Three Miles Island, Chernobil, Fukushima.

    

The half words of the italian minister for ecological transition have found an echo in the ecologicalization of nuclear power in the document of the European Commission on the taxonomy of energy sources.
This document of the commissioners of July 2020 (when we were busy in other problems) included hydrogen but not the nuclear power

New year, new life and, as revealed by the agencies and collected from the most careful sites, in the heads of the commission nuclear power is turning green, re-gaining a new fantastic virginity

Only three places: Three Miles Island, Chernobil, Fukushima.




Batterie al litio Made in Italy

Il 7 novembre 2021, mezz'ora in piu' ha trasmesso un servizio di Giusi Arena sulla iniziativa di Lars Carlstrom, un magnate Svedese, di produrre batterie al litio nei vecchi stabilimenti Olivetti di Ivrea.
Batterie, tante Batterie, 45 GW di stabilimento, ma il problema e' l'acquisizione delle materie prime, principalmente il litio
In Germania nello scorso aprile la Reuters ha battuto il ritrovamento diversi kilometri sotto sotto l'alto corso del Reno di un ingente giacimento di Litio, uno dei piu' grossi del mondo.
Tanto litio da poter fare batterie per 400 milioni di auto elettriche.
La Selva nera e' relativamente vicina a Ivrea, e - come si dice nel servizio - c'e' da sfruttare i miliardi di Next Generation Europe, anche se - correttamente - l'autrice mette una pulce nell'orecchio allo spettatore: il magnate svedese ha qualche crack alle spalle... dai una occhiata al video...

    

Made in Italy lithium batteries

On November 7, 2021, mezz'ora in piu' (a deepening program of RAI3 news) broadcast a report by Giusi Arena on the initiative of Lars Carlstrom , a Swedish tycoon, to produce lithium batteries in the old Olivetti factory in Ivrea.
Batteries, lots of batteries, 45 GW of factory, but the problem is the acquisition of raw materials, mainly lithium
In Germany last April, Reuters beat the finding several kilometers below the high course of the Rhine of a huge lithium deposit , one of the largest in the world.
Enough lithium to be able to make batteries for 400 million electric cars.
La Selva nera is relatively close to Ivrea, and - as it says in the report - billions have to be exploited of Next Generation Europe, even if - correctly - the author puts a flea in the ear of the viewer: the Swedish tycoon has some crack behind him ... take a look at the video ...


(sorry: the video is in italian)

Il poster di questo video e' una veduta del Salar De Uyuni, il piu' grande giacimento di litio del mondo che si trova in Bolivia sul quale negli scorsi anni una cordata tedesca aveva provato a mettere il cappello.
Un iniziale Si seguito da un No, aveva fatto sperare che Evo Morales avesse rispolverato i diritti del popolo boliviano. E' probabile invece che sia intervenuto - in qualche modo - lo zampino degli Stati Uniti che, per la ben nota teoria di Monroe (1808), non possono permettere che una miniera di quel tipo non sia in mano statunitense.

Carlstrom nella intervista dice che in Europa il litio per le batterie c'e', parla della Serbia.
Ed in effetti in Serbia sono stati trovati degli ingenti giacimenti di jadarite - borosilicato sodico di Litio - valutate in circa il 10% delle riserve mondiali. Il gruppo minerario Rio Tinto ha annunciato nel dicembre 2020 un investimento di 450 milioni di dollari per l'estrazione della jadarite e la produzione di litio a partire dal 2023.
Ma sono le autorita' che debbono dare il permesso di estrazione.

L'estrazione del litio in germania dovrebbe essere fatto mediante il pompaggio di acqua nel sottosuolo, e la cosa preoccupa i residenti, visto che queste attivita' stanno danneggiando il patrimonio architettonico (rinascimentale) della citta. Vedi al riguardo l'interessante video su youtube che mostra in quale contesto e' stato trovato il litio...
Mi viene da augurare agli abeti della Selva Nera - gia' spennacchiati dalle piogge acide - di riuscire a resistere fino alla fine del secolo...

Ma c'e' una europa a due velocita': speriamo che l'impatto ambientale degli impianti di estrazione che saranno utilizzati in Serbia (paese a bassa velocita'), non sia diversamente trattato da quello della miniera della Foresta Nera...
I serbi sembrano intenzionati a mobilitarsi in difesa della loro terra, una zona collinare altrimenti coltivata a grano.
Potrebbe essere l'ennesimo caso di transizione energetica poco-ecologica.
Io non posso far altro che appoggiare chi difende la propria terra.

     The poster of this video is a view of Salar De Uyuni, the largest lithium deposit in the world which is in Bolivia where a German consortium had tried to put his hands in recent years.
An initial Yes followed by a No, had given hope that Evo Morales had dusted off the rights of the Bolivian people. Instead, it is probable that - in some way - the hands of the United States intervened because, by the well-known theory of Monroe (1808), US administration cannot allow a mine of that type not be owned by an Nort- American company.

Carlstrom in the interview says that in Europe there is lithium for batteries, he talks about Serbia.
And indeed in Serbia huge deposits of jadarite - sodium borosilicate of Lithium have been found - valued at about 10% of world reserves. Rio Tinto mining group announced in December 2020 an investment of 450 million dollars for the extraction of jadarite and the lithium production starting from 2023.
But the authorities must give the extraction permit.

Lithium mining in germany should be done by pumping water underground, and this worries the residents, as these activities are damaging the architectural assets of Renaissance of the city. See about the interesting video on youtube which shows in what context lithium was found ...
It makes me wish the fir trees of the Black Forest - already plucked by acid rains - to succeed to resist until the end of the century ...

But there is a two-speed Europe: we can only hope that the Forest Mine care to environmental impact of the extraction plants that will be used in Serbia (low speed country) too...
Serbs seem willing to mobilize in defense of their land, a hilly area otherwise cultivated with wheat.
It could be yet another case of a little-ecological energy transition.
I can not help but support those who defend their land.



Intervista di Roberto Cingolani a mezz'ora in piu'


Lucia Annunziara intervista Roberto Cingolani
a mezz'ora in piu' del 7 novembre 2021 (28 minuti)
E' interessante starlo a sentire, soprattutto perche' non e' mediato.
Come dice: sono un tecnico, non devo farmi votare.
Paolo Mieli in termini ecologici dimostra tutti i suoi 197 anni.



Nuclear Power Plant of Bohunice, Slovakia
di proprieta' dell'Enel/ owned by Enel
(the former italian national power operator)

Il nucleare rientra dalla finestra?

Does nuclear power
come back through the window?

Recentemente - qui in Italia - i media hanno sollevato un notevole polverone riportando le dichiarazioni del ministro per la transizione ecologica Roberto Cingolani in particolare che gli anti-nucleari radical-chic vorrebbero impedire il rientro dell'italia nel nucleare.
Sono andato a cercarmi i suoi interventi (tutti alla corte di Matteo Renzi, un'intervista web del 1 giugno 2021 e l'intervento alla convention di Italia Viva a Ponte di Legno del 2 settembre 2021).

Non me la voglio prendere con la definizione della gente come me (che 45 anni fa andava a manifestare a Montalto di Castro contro la costruzione della centrale nucleare), ma alla sottile conclusione sulla impossibilita' in 10 anni di installare 70 GW di impianti di produzione di energia elettrica green - che servirebbero per adeguare l'Italia al trattato di Parigi - se per autorizzare la costruzione di un solo impianto ci mettiamo 18 mesi.
Senza perdere la fiducia nei miracoli di san Mario Draghi, pur ricordando che c'e' stato un referendum che ha bandito il nucleare dall'italia, Cingolani ha - di fatto - sdoganato il nucleare di quarta generazione (a Rutenio - ha detto - con raffreddamento a sali di piombo fuso), complicando non poco la vita ai cronisti che ancora non ho capito che cosa capiscono.

Prima di tutto vorrei ricordare che in Italia abbiamo tre centrali nucleari da smantellare le prime due (Garigliano e Latina) da quasi 50 anni, e da quasi 40 quella di Caorso il cui smantellamento - pur non essendo andata mai a regime, per i 20000 anni di maledizione che il nucleare si porta appresso - presenta gli stessi problemi.

Recently - here in Italy - the media have raised a lot of fuss referring the statement of the italian minister for the ecological transition Roberto Cingolani said the radical-chic anti-nuclear supporters would like to prevent Italy from returning to the nuclear.
I went to look for his interventions (all at Matteo Renzi's court, a web interview of June 1, 2021 and the speech at Ponte di Legno Italia Viva's convention of 2 September 2021), both in italian.

I do not want to take it with the definition of people like me (who 45 years ago went to demonstrate in Montalto di Castro against the construction of the nuclear power plant), but to the subtle conclusion on the impossibility in 10 years to install 70 GW of green electricity production plants - which would serve to adequate Italy to Paris Treaty - if to authorize the construction of a single plant it takes 18 months.
Without losing faith in the miracles of St. Mario Draghi, while remembering the nuclear power has been banned in Italy by referendum, Cingolani has opened the path to the fourth generation nuclear power plants (Ruthenium based - he said - with molten lead salts cooling), complicating the hard life of those chroniclers which do not understand what they write about.

First of all I would like to remind you that in Italy we have three nuclear power plants to be dismantled, the first two (Garigliano and Latina) to be almost 50 years, and for almost 40 years that of Caorso which decommissioning - despite never having reached full capacity, due to the 20000 years curse of nuclear plants - suffers of the same problem.


Sistemi nucleari di quarta generazione disponibili non piu' tardi del 2030 che offrano
significativi vantaggi in termini di sostenibilita', sicurezza, affidabilita'ed economia

da/from wikipedia

In secondo luogo - aldila' di qualsiasi altra considerazione - vorrei ricordare che l'energia nucleare e' tutto fuorche' carbon free, perche' il processo di arricchimento dell'uranio necessita di ingenti quantita' di energia, al punto che circa 1/5 della energia prodotta da una centrale nucleare e' come se fosse prodotta da una centrale a combustibili fossili.

Vedi questo articolo da Rete Clima.

Salvo far ripartire le due centrali nucleari di Caorso e Montalto spente col referendum (i cui 3GWh cambierebbero pressoche' nulla), per realizzare una centrale nucleare servono 10 anni, e quindi neanche i miracoli di san Mario Draghi potrebbero farci nulla.
Inoltre il nucleare installabile (da fissione, per quello da fusione servono ancora 30 anni di ricerche) e' quello di seconda generazione. Quello di quarta generazione e' ben lontano dall'essere ready to wear.

Il problema dell'energia riguarda tutti, non solo quelli che lavorano nei settori piu' energivori: dai una occhiata a questo articolo su Megawatt e Megabyte e medita..

Secondly - beyond any other consideration - I would like to remind you that nuclear energy is anything but carbon free, because the uranium enrichment process requires huge amounts of energy, to the point that about 1/5 of the energy produced from a nuclear power plant it is as if it were produced by a fossil fuel power plant.

See this article (includes English translation)from Rete Clima (italian website).

Except to restart the three ready nuclear power plants of Caorso and Montalto di Castro shutted down by referendum (whose 3GWh would change almost nothing), to building a nuclear power plant takes 10 years, and therefore not even the miracles of St. Mario Draghi could do anything about it.
In addition, the nuclear installable (from fission, for nuclear fusion plants there are still 30 years of research to wait) are of second generation. The fourth generation is far from being ready to wear .

The energy problem affects everyone, not just those who work in the most energy-intensive sectors: take a look at this article on Megawatts and Megabytes and think.


-->

blog7 (2021)
blog6 (second half 2020)
blog5 (first half 2020)
blog4 (2019)
blog3 (fine/end 2018)
blog2 (fino/up to 2017)
blog1 (i primi/early posts)